Terrore: l’arrivo di Reinhard Heydrich in Boemia e Moravia

Reinhard Heydrich era ben conosciuto e stimato ai vertici del Terzo Reich quando il 27 settembre del 1941 arrivò a Praga per sostituire Konstantin von Neurath al vertice del Protettorato di Boemia e Moravia. In passato, uno dei suoi primi incarichi era stato quello di occuparsi della liquidazione delle SA di Ernst Röhm nella NotteContinua a leggere “Terrore: l’arrivo di Reinhard Heydrich in Boemia e Moravia”

La cripta dei martiri e degli eroi della libertà

A differenza di diverse chiese storiche di Praga, l’ingresso in quella ortodossa di Cirillo e Metodio è gratuito: un invito – o uno stimolo – a scoprire il luogo che ospitò nel 1942 un evento cruciale nella Cecoslovacchia smembrata e occupata dai nazisti. La cattedrale è nota soprattutto per la cripta, il suo cuore sotterraneo,Continua a leggere “La cripta dei martiri e degli eroi della libertà”

Terezín: la fine dell’umanità

Una lunga distesa di lapidi sul prato secco, quasi congelato da un inverno che non vuole andar via e da una primavera che si è vista solo attraverso il sole che tocca anche gli anfratti più reconditi dell’umanità. Una croce cristiana, la stella di David qualche metro più in là: enormi ed alte nei cieliContinua a leggere “Terezín: la fine dell’umanità”

Cecoslovacchia: dalla Seconda Repubblica al Protettorato

Nel tardo ottobre 1918 Alois Jirásek – noto politico ceco, nominato quattro volte al Premio Nobel per la Letteratura, senza mai riceverlo – in Piazza San Venceslao a Praga dichiarò l’indipendenza della Cecoslovacchia da un decadente ed in seguito sconfitto Impero Austro Ungarico, l’ambizioso e multietnico progetto – profondamente ottocentesco nell’ossatura, arrugginito ulteriormente dalla GrandeContinua a leggere “Cecoslovacchia: dalla Seconda Repubblica al Protettorato”